Nuovo muro in Ortica: ecco il murale dei Diritti degli Orticanoodles

A Milano è stata inaugurata con grande entusiasmo la nuova opera d’arte: un maestoso murale dei diritti realizzato dal collettivo Orticanoodles e dall’associazione OrMe – Ortica Memoria. Situato in via Ortica 1, questo murale si inserisce nel primo museo a cielo aperto di Milano, offrendo uno straordinario omaggio a 200 personalità che hanno plasmato la storia dei diritti umani e civili. La facciata del palazzo si anima con un’esplosione di colori, una grande bandiera arcobaleno, e i volti incisivi di chi ha sfidato le convenzioni sociali.

I volti dipinti sul murale rappresentano una varietà di figure straordinarie, da Altiero Spinelli e Franca Viola a Gianni Delle Foglie e Samantha Cristoforetti. Questi ritratti simbolizzano i diritti della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, spaziando dall’autodeterminazione alle giuste cause ambientali. Il processo di selezione dei volti è stato partecipativo, coinvolgendo associazioni come Amnesty International, Emergency, e WWF. Il murale diventa così un viaggio attraverso le storie di chi ha lottato per la libertà, la giustizia e la dignità.

Il murale non è solo un’opera visiva, ma un inno alla libertà d’espressione e ai valori universali. Realizzato con il patrocinio del Comune di Milano e il contributo di diverse organizzazioni, tra cui la Croce Rossa Italiana, il murale assume una nuova vita al tramonto. Le ombre proiettate sul muro interagiscono con i ritratti, creando un’illusione magica che collega presente e passato. Serafino Sorace, Presidente di OrMe – Ortica Memoria, sottolinea che questa opera mira a mantenere viva la memoria dei diritti, offrendo un messaggio di attualità in un mondo ancora alle prese con sfide come guerre, crisi climatica e intolleranza.

Potrebbero interessarti

Gallaratese: i grandi muri di Milano

La street art nel quartiere gallaratesi di Milano è tra le più interessanti del momento: grandi muri e grandi artisti, scopri dove vedere le opere