Corba 5 cerchi: trasformazione urbana al Villagio dei Fiori

Il progetto Corba 5 Cerchi si distingue come un’audace iniziativa di street art a Milano, ispirata ai nobili valori dello sport e all’entusiasmo delle Olimpiadi. Nato in collaborazione con Rossignol, questo ambizioso progetto mira a rivitalizzare le periferie della città attraverso l’espressione artistica, regalando a Milano un volto nuovo e coinvolgente.

Arte Urbana tra Lorenteggio e Primaticcio

Lorenteggio si trasforma in un avvincente museo a cielo aperto grazie all’iniziativa “Corba”. Il quartiere diventa il palcoscenico di un’arte urbana vibrante, con murales affascinanti che abbracciano ben 38 edifici. Artisti locali e internazionali, ispirati allo spirito olimpico, donano nuova linfa agli spazi urbani, trasmettendo un messaggio di inclusione e vitalità a residenti e visitatori.

Corba non si limita a essere una serie di murales; è un potente strumento di trasformazione per il quartiere. L’arte urbana diventa il catalizzatore della rinascita di questa zona, coinvolgendo attivamente la comunità locale nel processo creativo. Questo progetto unico non solo ridefinisce l’identità del luogo, ma offre anche una prospettiva innovativa sulla rigenerazione urbana attraverso l’arte, rafforzando il legame tra la città e la sua comunità.

KIV-X-CORBA

Artista: KIV
Sport: Bob invernale

STEREAL-X-FEDERICA

Artista: SteReal
Ritratto: F. Brigone

ETSOM-X-CORBA

Artista: Etsom
Sport: Freestyle

STEREAL-X-CORBA

Artista: SteReal
Sport: Pattinaggio Artistico

COQUELICOT-x-CORBA

Artista: Coquelicot
Sport: Pattinaggio di figura

KAYONE-X-CORBA

Artista: KayOne
Sport: Hockey sul ghiaccio

NAPAL-X-CORBA

Artista: Napal
Figura: Fiamma Olimpica

Corba-Acme107jpg

Artista: Acme 107
Sport: Snowboard

Villaggio dei fiori e la Corba: un po’ di storia

Milano, in passato, era circondata da vasti terreni agricoli a ovest della città, con cascine storiche come l’Arzaga, la Cascinetta e la Corba. Via Arzaga e via Cascina Corba conservano i ricordi di questa vocazione agricola. La Cascina Corba resistette fino agli anni ’50 ma fu demolita per far spazio a nuovi quartieri, tra cui il Villaggio dei Fiori e il Villaggio Finlandese, inizialmente costituiti da casette in legno temporanee. Questi quartieri, come il Lorenteggio, il Quartiere Primaticcio e il Quartiere Corba, rappresentano la trasformazione del paesaggio urbano negli anni ’50 e ’60.

La zona della Cascina Villaggio dei Fiori alla Corba conserva ancora alcune Casette Finlandesi, testimonianza di un’epoca passata. La Cascina Corba, risalente al XVI secolo e proprietà dell’Abbazia di San Vittore Grande, fu demolita negli anni ’50 per far spazio a nuovi alloggi. La chiesetta rustica dedicata a San Carlo, con il campanile simmetrico, è purtroppo scomparsa nel tempo. La Cascina Corba oggi rappresenta un capitolo nella storia di Milano, evidenziando la trasformazione da antiche cascine agricole a vivaci quartieri urbani.

Qualche informazione sulla proposta ed il progetto CORBA

La zona su cui agirà il progetto CORBA nacque dalla necessità di fornire alloggi a sfollati e lavoratori provenienti dalle campagne negli anni ’50. Le “case minime” comunali, costruite nel 1953, caratterizzano ancora oggi questo quartiere a tratti dimenticato, ma sicuramente isolato, con gravi disagi abitativi. L’iniziativa propone una riqualificazione partecipata per trasformare il luogo in un distretto unico di arte pubblica contemporanea, coinvolgendo la comunità locale e le associazioni di quartiere. Il progetto prevede la realizzazione di 10 opere monumentali nel 2021, seguite da ulteriori interventi entro il 2026, con l’obiettivo di concludere i lavori in occasione delle Olimpiadi Invernali. Oltre alle facciate degli edifici, il progetto mira a riqualificare tutte le aree circostanti, contribuendo a valorizzare l’identità locale attraverso una rete di spazi pubblici e privati nel quartiere.

Puoi scaricare qui il testo integrale della proposta: PROPOSTA CORBA

CORBA è un progetto STRADEDARTS.

Potrebbero interessarti

Gallaratese: i grandi muri di Milano

La street art nel quartiere gallaratesi di Milano è tra le più interessanti del momento: grandi muri e grandi artisti, scopri dove vedere le opere